AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

BDswiss

icona consigliato Broker Consigliato da
PiattaformeOpzioniBinarie.eu
button
Panoramica – Caratteristiche Sito Broker : www.bdswiss.com
Piattaforma : Sviluppata da SpotOption
Data di fondazione : 2013
Minimo Deposito : 100
Minimo Trade : 5
Sede : Cipro
Bonus : Su richiesta
Numero di Assests : 100+
Licenza : Cysec numero 199/13
Demo Account : Su richiesta dopo il deposito
Deposito : Carta Credito, Bonifico, Moneybookers, CashU, Altro
Lingua : Italiano + altre 14

Informazioni generali su BDSwiss

 

BDswiss è uno dei tanti broker di opzioni binarie che utilizzano la piattaforma fornita da SpotOption, software funzionale e di semplice utilizzo. Questo sicuramente è uno dei motivi per cui tante società, così come BDswiss, si affidano ad essa.

A differenza dei concorrenti che non tentano nemmeno di portare qualcosa di nuovo per l’industria del trading online, BDswiss è entrato nel settore da protagonista e con tante proposte utili ed interessanti.

BDSwiss è di proprietà di BDSwiss Holding Plc, con sede legale in Makariou III Street 160 3026, Limassol, Cyprus.

BDSwiss è pienamente autorizzata e dispone di licenza emessa dalla Cyprus Securities and Exchange Commission (Licenza n. 199/13), questo offre agli utenti notevole sicurezza e garanzia, a differenza di tanti altri siti che pur utilizzando la stessa piattaforma, non sono in alcun modo regolamentati.

BDSwiss offre dunque servizi di investimento nel rispetto dell’Activities Regulated Markets Law of 2007 (legge 144(I)/2007) attraverso il sito internet www.bdswiss.com

 

 

Recensione: Perché scegliere BDSwiss?

 

BDSwiss è un ottimo broker di opzioni binarie, probabilmente non sarà il migliore, ma di sicuro ha dei punti di forza che adesso adrò ad elencare. Ovviamente non è perfetto, come del resto nessuno degli altri broker, di conseguenza metterò in evidenza anche i motivi per cui non dovreste sceglierlo.

Ultimamente si nota la frequente nascita di un numero elevato di broker senza licenza. Tali società fanno leva su rendimenti di 2-3 punti percentuali superiori rispetto alla media, offrono bonus elevati, depositi bassi e promozioni interessanti.

Benché sia davvero allettante utilizzare un broker del genere, non posso fare altro che sconsigliarvelo. Una società senza licenza è una società non autorizzata ad offrire alcun servizio finanziario, e quindi neanche opzioni binarie. Con tali broker si corre il rischio di perdere il proprio denaro perché la società sparisce da un giorno all’altro, non perché sia necessariamente una truffa, ma semplicemente perché non è stata in grado di reggere i costi e quindi ha dovuto chiudere i battenti.

Una società seria e professionale, offre ai propri clienti massima sicurezza e garanzie sui fondi depositati, come fanno tutti i broker regolamentati. Questo è il motivo per cui, il deposito minimo per iniziare parte in genere da almeno 200€.

Ed ecco la prima nota positiva di BDswiss, a differenza dei concorrenti, BDswiss è uno dei pochi broker regolamentati che ha mantenuto un deposito minimo molto basso, si apre un conto con soli 100€. Inoltre, anche il trade minimo è mantenuto basso, per aprire una posizione è sufficiente un investimento di 5€.

Tutti i siti che utilizzano la piattaforma fornita da SpotOption, si assomigliano un po’, se ne guardi uno sembra proprio come qualsiasi altro sito targato SpotOption, in alcuni casi anche gli slogan sono identici. Come mai succede questo? Semplicemente perché SpotOption fornisce un prodotto commerciale e standardizzato per chi possiede un certo capitale da investire.

Tuttavia, BDswiss usufruisce solamente della piattaforma, e a differenza dei concorrenti, propone un layout del sito differenziato e strumenti nuovi. BDSwiss Holding Plc è una grande azienda, e quindi propone ai propri utenti promozioni particolari, come classifiche o tornei mensili con montepremi in denaro fino a 50 mila euro, notizie sui mercati sempre aggiornate, una sezione dedicata all’educazione finanziaria, il calendario economico ed un blog in tre lingue (italiano, inglese, tedesco).

La sezione relativa ai termini e condizioni è abbastanza ampia e redatta in maniera scrupolosa, segno di esperienza e che nulla è stato lasciato al caso.

 

 

BDSwiss è una truffa?

 

Non abbiamo motivi per dubitare di una società regolarmente autorizzata da una autorità di controllo europea come la CySec, quindi, di certo, BDSwiss non è una truffa. Questo non vuol dire che alcuni utenti non possano rimanere insoddisfatti dei servizi offerti dal broker, della piattaforma, del supporto o dei termini e condizioni. Ma come più volte ripetuto, i commenti negativi sono spesso legati alla mancata presa visione della sezione più importante del sito, quella dei termini e delle condizioni. Una volta aperto un conto, si accettano tutti i termini e le condizioni di contratto, e non ci si può lamentare di aver ignorato.

Ovviamente, BDSwiss è un broker regolamentato, quindi non potrete mai trovare clausole o condizioni in violazione delle normative europee, tuttavia, quando si parla del proprio denaro è sempre opportuno prestare massima attenzione.

 

 

Termini e condizioni di BDSwiss

 

Purtroppo, come la maggior parte dei broker regolamentati che ho recensito, anche BDSwiss ha preferito non tradurre la sezione dei termini e condizioni lasciandola in lingua inglese. Allo stato attuale, solo Anyoption si è comportato bene (qui potete leggere la recensione), traducendo ogni singola pagina del sito, anche appunto quella più importante delle condizioni e dei termini di utilizzo.

Non capisco se tale comportamento sia ascrivibile ad un motivo specifico, ad esempio perché serve a disincentivare gli utenti a leggere la sezione, oppure perché dalla traduzione si perde sempre qualcosa. Sicuramente mi sento di escludere il problema legato ai costi, in quanto un broker che si rispetti può sicuramente affrontare una spesa da ritenere non eccessiva in proporzione al fatturato.

Non è comunque un grandissimo problema, quando non comprendo un testo in inglese utilizzo Google Traslate che è completamente gratuito. Ovviamente, non capisco perché tra i broker recensiti, l’unico che si è degnato di farmi capire le condizioni e i termini di utilizzo nella mia lingua, al momento è solo Anyoption.

Se analizzo la sezione dei termini di servizio di BDSwiss, noto con piacere una prima parte dedicata a spiegare chi sono, di quali autorizzazioni dispongono, cosa fanno, da chi sono regolati e via discutendo. Continuando, a scanso di equivoci, forniscono una lista del significato di alcuni termini utilizzati, più una serie di puntualizzazioni e precisazioni che mi fanno intendere che per la realizzazione del contratto si sono affidati a gente esperta. Il non lasciare nulla al caso mi fa capire che dietro c’è gente di esperienza, e che non è il solito broker da quattro soldi.

Dopo una sfilza di precisazioni e parti decisamente noiose (che vi consiglio comunque di leggere), arriviamo alle parti che più ci interessano. Iniziamo con la liquidazione delle operazioni: BDSwiss spiega che un estratto conto sarà fornito dalla Società al cliente una volta l’anno, come previsto dalla legge. Quindi mi sembra di capire che si possa prendere visione di tutte le operazioni compiute nell’arco di un periodo predeterminato. L’estratto conto è necessario per una eventuale dichiarazione dei profitti realizzati.

 

 

Deposito e prelievo dei fondi

 

Altro elemento importante riguarda il deposito dei fondi:

Al punto 14.1. BDSwiss scrive che i fondi appartenenti al Cliente saranno utilizzati al solo scopo di negoziazione e saranno conservati in un conto bancario separato dai conti della società. I conti del cliente sono tenuti in banche con sede nell’Unione europea, anche se BDSwiss si riserva la possibilità in caso di necessità di detenerli al di fuori dell’Unione.

Per quanto riguarda i prelievi, questi devono essere effettuati con lo stesso metodo utilizzato dal cliente per finanziare il conto di trading. Se i prelievi avvengono con bonifico banario, si richiedere un periodo di tempo più lungo, a causa di procedure di sicurezza supplementari e di ulteriore documentazione, così come prevede la normativa antiriciclaggio.

Prima del prelievo è prevista la procedura di verifica dei dati che consiste nel richiedere tutta la documentazione necessaria per garantire che i fondi siano prelevati dal cliente, caso contrario la procedura di prelievo sarà rifiutata. Tutte le richieste di prelievo vengono elaborate entro cinque (5) giorni lavorativi.

I prelievi hanno un limite minimo di 100€, e dopo che la procedura di prelievo è stata convalidata, il denaro viene accreditato entro 1-7 giorni, inoltre, a seconda della banca del cliente, è possibile che trascorrano altri 5-7 gioni in più (i tempi in questione non dipendono da BDSwiss).

Non mi sembra di aver letto altre particolari condizioni sulla questione depositi e prelievi, ovviamente si tratta di una sintesi delle clausole che ho ritenuto di maggior rilievo, e comunque sia, i termini e le condizioni in questione possono sempre subire cambiamenti da parte di BDSwiss.

Altre due parole vorrei spenderle su una particolare condizione che accouma tutti i broker. Sui prelievi vengono sovente applicate delle commissioni, non è conveniente quindi depositare 100€, e decidere il giorno dopo di prelevarli. Se depositate lo dovete fare con l’obiettivo di utilizzare la piattaforma. Al ritiro penserete quando otterrete un minimo di profitti.

Vi dico questo perché non è raro che il broker ponga come prelievo minimo una somma pari al deposito minimo iniziale e sullo stesso applichi una piccola commissione, complicando la vita del cliente. Se il cliente versa la somma minima e poi ci ripensa, o rimarrà vincolato e non potrà prelevare il proprio denaro, oppure ne potrà prelevare solo una parte.

Facciamo un esempio: Ipotizziamo che il deposito minimo per aprire un conto sia di 100€ e che il prelievo minimo sia lo stesso, tuttavia, ad ogni prelievo viene applicata una commissione di 25€. Se il cliente decide di prelevare senza neanche aprire una posizione, dopo il ritiro si ritroverà un saldo di 100€-25€= 75€.

BDSwiss si comporta diversamente dai concorrenti: Per evitare la commissione, la somma degli importi depositati deve essere scambiata almeno una volta. Questo significa che se depositate 100€, prima di poter prelevare dovrete investire 100€ di capitale. Se tali criteri non sono soddisfatti, BDSwiss applicherà una commissione del 5% sull’importo ritirato o almeno 25 Euro.

Diciamo che vi pone di fronte ad una alternativa, a differenza di atri broker che applicano direttamente la commissione. Non sono mai d’accordo a vincoli di alcun genere sul proprio denaro, tuttavia, la condizione di BDSwiss è solo alternativa, quindi direi che può passare. Certo, preferirei che il cliente fosse sempre libero di depositare e prelevare senza spese né costi di alcun genere, ma capisco anche che BDSwiss, come tutte le altre società, ha dei costi di gestione da dover coprire, e quindi deve necessariamente incassare più di quanto spende.

 

 

Reclami su BDSwiss

 

Un altro punto a favore su BDSwiss è quello relativo ai reclami sulla società:

BDSwiss è tenuta a mettere in atto procedure interne per la gestione dei reclami in maniera tempestiva. Il Cliente può presentare un reclamo alla Società via e-mail. La Società invierà al cliente una conferma scritta della sua denuncia nel più breve tempo dal ricevimento, allegando tra la’ltro anche le modalità delle denunce che il cliente può presentare alla CySEC, che è l’organismo di regolamentazione competente.

In breve, se non ti è piaciuto l’operato di BDSwiss e ritieni che abbiano violato i tuoi diritti, puoi inviare loro reclamo, ti risponderanno nel più breve termine, indicandoti a chi rivolgerti per risolvere la controversia e come denunciarli. Ovviamente, ritengo che se in torto, dopo aver valutato la questione, proveranno a trovare un accordo con te.

 

 

Conti inattivi

 

BDSwiss specifica anche il caso in cui un conto da Attivo si trasformi in conto inattivo. Se trascorrono sei (6) mesi senza alcuna operazione di trading, l’account sarà considerato come “chiuso”. Quando un account entra nello stato di inattività, tutti i bonus sul conto verranno eliminati. Una tassa mensile del 10% sarà applicata al saldo del conto che va da un minimo di 5 € ad un massimo di 48,90 €.

Lo stato di inattività sarà annullato non appena il cliente avrà effettuato la prima operazione di trading.

 

 

Bonus di BDSwiss

 

La politica sui bonus di BDSwiss sembra molto interessante e non particolarmente vincolante, almeno non più di altri broker:

Tutti i bonus ricevuti dal cliente possono essere immediatamente utilizzati per fare trading.

Prima di poter prelevare il bonus è necessario compiere un volume di trading per un valore complessivo pari o superiore a trenta volte il valore del bonus.

Il proprio capitale non è condizionato dal bonus ricevuto e potrà essere sempre prelevato in qualsiasi momento, una volta detratte eventuali perdite (fino a quando il bonus non viene svincolato, questo rimane al broker e deve essere detratto dal saldo finale), mentre non potranno essere prelevati profitti e lo stesso bonus fino a quando non sarà cumulato il volume di trading richiesto.

Il mio consiglio è sempre lo stesso: Non vincolatevi con i bonus, se vi vengono proposti non accettateli, ad eccezione che non sappiate cosa fare e sia vostra intenzione riceverli.

Broker Consigliato da PiattaformeOpzioniBinarie.eu

button

5 Comments

Add a Comment
  1. Grazie le buone informazioni

  2. salve vorrei sapere se offre un conto demo e se si quant’è la durata massima.
    grazie

    1. Ciao Alex, BDswiss offre un conto demo solo su richiesta e dopo il deposito. Per essere sicuro del deposito minimo per accedere ti consiglio di contattare, anche via mail il supporto.

  3. se si preleva su BDswiss ho letto 25€ di costo,e’ normale oppure ci sono piattaforme con spese di prelievo minori?

    1. Se non erro il costo di 25€ è previsto per pagamenti con bonifico o carte di credito, se si utilizzano strumenti differenti come moneybookers skrill e similari il costo si azzera o si riduce. Sinceramente non so se ci siano broker con costi inferiori, se il prelievo è effettuato con strumenti tipici quali bonifico o carte non credo mi sembra difficile, anche perché i costi ci sono perché il denaro viene trasferito da banche non italiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piattaforme Opzioni Binarie - Guida ai Migliori Broker © 2015 Frontier Theme privacy - contatti - termini di utilizzo - sito avviso rischi