AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Cosa è il trend di mercato?

Spesso un neofita del trading si trova a voler iniziare subito con le operazioni di acquisto di posizioni sui vari broker, ma altrettanto spesso non conosce le basi e gli strumenti fondamentali del trading come ad esempio il vero significato di trend di mercato.

Nello specifico per trend di mercato si intende la specifica e particolare direzione che i prezzi assumono in modo univoco. I trend possono essere classificati:

  • in base all’andamento
  • in base al tempo
  • in base alla teoria di Charles Dow

Trend in base all’andamento

L’andamento del trend può essere rialzista, quando il prezzo di un titolo di mercato in un determinato periodo di tempo è superiore al prezzo di mercato iniziale del titolo stesso, ribassista quando il prezzo di un titolo di mercato in un determinato periodo di tempo è inferiore al prezzo di mercato iniziale del titolo stesso, laterale quando andando ad analizzare un determinato periodo di tempo il prezzo di mercato del titolo si mantiene entro un certo intervallo.

Con l’immagine sotto è possibile facilmente distinguere i tre tipi di trend: rialzista (positivo), ribassista (negativo), laterale

tipi_di_trend

Trend  in base al tempo

All’interno di qualsiasi trend ci sono altri trend più piccoli che compongono l’intero trend stesso. Per poter distinguere questi trend più brevi possiamo classificarli in base alla loro posizione all’interno del trend. Come possiamo vedere nell’immagine sotto è possibile classificare i trend in : lungo termine, breve termine oppure medio termine.

classificazione_trend

Quindi ad esempio andando ad analizzare il trend di un titolo a breve termine, che magari a fine giornata ha chiuso in rialzo possiamo poter trovare momenti della giornata in cui il trend del titolo era in forte rialzo, mentre momenti in cui il trend era pressoché invariato e momenti in cui magari c’era un piccolo ribasso.

Trend in base alla teoria di Charles Dow

Charles Dow è stato un giornalista statunitense e cofondatore della società Dow Jones and Company, quotato in borsa con l’indice Dow Jones, il più noto della borsa di New Jork. Secondo la teoria di Dow i trend possono essere distinti in tre tipi : 

  • primario
  • secondario
  • minore

Per trend primario si intende un trend sia rialzista che ribassista, che dura solitamente più di un anno e che può arrivare a comprendere più anni. Se nell’andamento di un titolo di mercato sono presenti dei minimi e massimi ascendenti possiamo dire che il trend ha un andamento rialzista, viceversa se sono presenti dei minimi e dei massimi discendenti possiamo dire che il trend ha un andamento ribassista.

Per trend secondario si intende l’andamento dell’indice, rialzista o ribassista, di mercato nel breve tempo, quindi sono quelle piccole o grandi variazioni che poi andranno a modificare il trend primario. Secondo Dow il trend secondario può avere una durata compresa tra tre settimane e un anno.

Per trend minore si intendono quelle variazioni al rialzo che al ribasso, che un indice di mercato può avere nel brevissimo tempo. Secondo Dow il trend minore può avere una durata compresa tra qualche giorno fino a tre settimane.

trend_Charles_Dow

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piattaforme Opzioni Binarie - Guida ai Migliori Broker © 2015 Frontier Theme privacy - contatti - termini di utilizzo - sito avviso rischi