AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Dopo gli ultimi andamenti l’Euro comincia ad indebolirsi?

Incertezze sul fronte dell’Eurozona in cui, malgrado il rispetto dei parametri-base (con qualche ritardo in cantiere), si fatica a reggere il confronto internazionale. L’Euro forte, la super moneta, ha cominciato finalmente a perdere terreno nei confronti del Dollaro passando, nella seduta del 09/05/2014 da 1,386 a 1,3759.

Ciò non può che dipendere dalla maggiore fragilità percepita dell’Euro, più che del dollaro, dato che Wall Street sta soffrendo a causa del listino dei tecnologici e le prospettive dell’economia Usa non convincono del tutto gli investitori.

Eppure, il famoso spread Btp/Bund è ai minimi storici non spostandosi dalla zona 150 (duro traguardo per l’Euro) con rendimenti dei titoli a livelli che non sfiorano il 3%.

E’ quanto è riuscito a fare, grazie agli aiuti del Fmi e della Bce, anche il Portogallo che partiva da rendimenti dei decennali pari a quasi il 20%. In soli 2 anni è riuscito a raggiungere l’ambito sentiero di convergenza che è visto come una virtù per la credibilità dello Stato e del sistema paese.

Oggi (09/05/2014) si attendono i nuovi dati sulla bilancia commerciale e sui tassi di disoccupazione del Portogallo, anche per rendersi conto se veramente l’economia è così cresciuta (l’alto livello di debito pubblico/Pil è l’unico handicap, verso l’euro, mancato dall’economia portoghese) e se è conveniente detenere i relativi titoli in portafoglio.

Ma l’interrogativo è un altro: E’ corretta la strategia economica dell’Europa?

L’Euro. Un traguardo mancato. Il sistema bancario

Una non ininfluente batosta quella registrata dai listini europei ed, in particolare, da Piazza Affari per la seduta odierna (-1,56%).

Piazza Affari è attualmente governata, nei periodi di malumore degli investitori, dai titoli bancari e micro-settoriali (in particolare, il settore-auto). Ha colpito l’eccesso di ribasso di pochi giorni fa del titolo Fiat. Evidentemente vi è un calo di fiducia nei confronti dell’economia domestica (timori che non riguardano solo il destino euro ma le singole economie intese, nel contesto della competizione commerciale), unito al sospetto che l’espansione commerciale sia affiancata dalla messa in atto di un graduale spostamento delle risorse produttive oltrefrontiera, per servire altri mercati più promettenti.

Insomma, la convergenza fra i paesi dell’Eurozona avrebbe dovuto avere come effetto positivo uno sviluppo compatto, eliminando quelle diversità conciliabili, in termini di politica monetaria e fiscale. Una maggiore cooperazione tra i paesi. Ma ancora si è in alto mare per le propedeuticità strutturali (uno di questi è la maggiore autonomia del sistema bancario dalla Bce). I singoli paesi dovrebbero essere in grado di auto-sostentarsi senza più ricorrere (concezione euro) a tutte quelle misure che per logica dominante sono di carattere straordinario (ad es.nuova emissione di moneta). La gestione dello Stato segue, per questo, i criteri aziendali.

Non appena Mario Draghi ha comunicato dell’imminenza di nuove misure straordinarie per combattere la crisi e la deflazione, ecco che è tornata la raffica di vendite, con i principali listini europei in sofferenza.

I fanalini di coda delle titubanze degli investitori sono proprio i titoli bancari. Puntate short quindi su alcuni dei principali bancari a Piazza affari, tra cui Bper che ha perso ben il 7%.

Insomma, è il momento per cogliere il sentiment del mercato, piazzando fruttuose scommesse. La zona dei listini euro è particolarmente preferita dai traders in binario per gli sprazzi di volatilità al ribasso ed al rialzo di alcuni titoli di punta.

Updated: 11 maggio 2014 — 7:51 am

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piattaforme Opzioni Binarie - Guida ai Migliori Broker © 2015 Frontier Theme privacy - contatti - termini di utilizzo - sito avviso rischi