AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

I bonus sono sempre da rifiutare?

Sicuramente vi avranno sconsigliato dall’accettare i bonus con le opzioni binarie, di specie se prevedenti un aumento virtuale del saldo iniziale del vostro deposito.

Ma non tutti hanno sviluppato, per filo e per segno, la questione controversa dei bonus, dato che vi sono delle sottili distinzioni che possono caratterizzare le varie piattaforme di opzioni binarie.

Vediamo di quali si tratta.

Alcune piattaforme, in base al deposito iniziale, assicurano un bonus di benvenuto (ad es. 50% del deposito iniziale). Quindi, in termini virtuali, se abbiamo depositato 200 euro, avremo 300 euro.

Ma non tutti hanno capito un’importante differenza:

– Il bonus può essere aggiunto subito ed essere disponibile sin dal primo momento per il trading

– Il bonus non è subito disponibile ma solo se si raggiungono i requisiti minimi.

La seconda scelta ci cautela forse di più, dato che non rischiamo, nella speranza di raggiungere i requisiti minimi per convertire il bonus in soldi veri, di fare operazioni di trading con superando il nostro saldo iniziale e spendendo anche quello virtuale, con la sola conseguenza che, in caso di non raggiungimento dei requisiti richiesti, ci vengono detratte le perdite per quelle operazioni ad esito negativo che sono state assorbite dal saldo virtuale e via dicendo.

Quali sono, di solito, i requisiti minimi per poter convertire il bonus in soldi veri?

– Viene fissato un traguardo, in termini di volume minimo del transato. Il volume del transato è semplicissimo da calcolare. Basta fare la somma degli importi spesi per gli investimenti nelle operazioni di trading binario, non importa se le opzioni si siano concluse in the money o out of the money (in perdita).

– Alcune piattaforme potrebbero fissare anche un traguardo, ma è maggiormente frequente nel forex, in termini di fatturato. In questo caso, la somma deve essere nettata delle perdite

– Il problema è che il volume minimo non è certo una sciocchezza da raggiungere dato che corrisponde ad una quantità moltiplicata per il valore del bonus da accettare, e tale quantità può arrivare anche sino a 34 volte il valore del bonus. Moltiplicate 34 * 100 e vi renderete conto che è indispensabile lavorare per una spesa complessiva nel trading binario di 3400 euro.

Bisogna, forzatamente, integrare gli importi in deposito affinché si raggiunga quel volume minimo, nel senso che, matematicamente parlando, dovremo versare altre 3400 euro per poterlo raggiungere spendendo in trade?

Non necessariamente, dato che dovremo così avere esito negativo tutte le volte per i nostri trade. Nel caso in cui, invece, le nostre operazioni si concludono con successo, possiamo reinvestire i guadagni per altri trade, alimentando il volume di trading. Ecco perché non è per forza vero che bisogna fare per intero il versamento addizionale richiesto.

C’è però un altro ordine di problemi:

– Il più delle volte non abbiamo tutto il tempo che vogliamo per cercare di raggiungere i requisiti minimi, in termini di volume minimo di trading ma vengono stabiliti dei vincoli temporali all’adesione dell’offerta

– Possono essere poste delle limitazioni, in ordine alla tipologia di opzione binaria valida, ai fini del raggiungimento del bonus. Spesso le opzioni “esotiche” (ad es. opzioni one touch, opzioni intervallo, opzioni boundary, opzioni ladder) non sono ammesse per raggiungere il volume minimo di trading e la “spina al fianco” è che sono proprio esse a poterci rendere di più. Piccola consolazione? Sono sicuramente più rischiose delle opzioni classiche

I bonus di benvenuto non sono gli unici previsti dalle piattaforme. Spesso troviamo altre promozioni, non sempre cumulabili (ad es. bonus invita un amico) su cui il ragionamento deve essere similare se prevedono l’aumento del saldo iniziale.

Ma i trade garantiti a rischio 0 implicano stare in una fortezza d’acciaio, senza alcun rischio?

Possono essere previste delle condizioni. Solitamente, le vincite effettuate con i trade minimi garantiti a rischio 0 vengono incassate in soldi veri, mentre le perdite vengono convertiti in bonus, senza scalarli dal saldo reale. In questo caso, però, vi potrebbero essere delle condizioni per poterli riscattare nuovamente, in modo da rientrare delle perdite. E potrebbe essere previsto un tetto massimo per il bonus accumulabile.

Concludendo, dovete farvi una bella “sfoltita” delle condizioni previste dalla piattaforma, fortunatamente tradotte anche in italiano nella maggiorparte dei casi, per capire i dettagli delle promozioni in corso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piattaforme Opzioni Binarie - Guida ai Migliori Broker © 2015 Frontier Theme privacy - contatti - termini di utilizzo - sito avviso rischi