AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Opteck Recensione

icona attenzione Broker non Consigliato da
PiattaformeOpzioniBinarie.eu
vengono applicate commissioni sulle vincite!
Panoramica – Caratteristiche Sito Broker : www.opteck.com
Piattaforma : SpotOption
Data di fondazione : 2011
Minimo Deposito : 250
Minimo Trade : 10
Sede : Cipro
Bonus : fino a 2500$
Numero di Assests :700+
Licenza : Cysec
Demo Account : Su richiesta dopo il deposito
Deposito : Carta Credito, Bonifico, Moneybookers, Altro
Lingua : 9 lingue (compreso italiano)

Breve introduzione su Opteck

Inizio subito con il dire che Opteck è un sito autorizzato, cioè un broker con regolare licenza. Sul sito viene riportato che Opteck è un nome commerciale di Centralspot Trading (Cipro) Ltd. autorizzata e regolamentata dalla Cyprus Securities Exchange Commission (CySEC) sotto la licenza No.238/14. Lophitis Centro Business, Ufficio 102, 249, 28 October Via, Limassol 3035, Cipro.

Questo significa che se ha ricevuto la regolamentazione, deve, o dovrebbe rispettare quanto previsto e imposto dalla legge. Non ho provato personalmente il broker, ma non ho motivo di dubitare che si possa trattare di una truffa. D’altra parte, la società è abbastanza anziana, è stata fondata nel 2011, così come il marchio Opteck. Se il sito è ancora in piedi vuol dire che operano onestamente, o comunque in maniera corretta.

Di certo ci saranno lamentele per il web di utenti scontenti, non esiste alcun broker che non li abbia. Quando si parla di denaro e di investimenti, è facile lasciare commenti negativi, motivati, ma molto spesso immotivati, e devo dire che di opinioni negative e commenti pessimi immotivati ne ho letti parecchi.

Questa premessa per far capire che quando si esprime una opinione negativa verso un servizio, ed in questo caso verso i servizi e i prodotti finanziari di un broker, non bisogna sparare a causa del malcontento derivamente da una esperienza personale negativa, ma è necessario parlare con cognizione di causa.

Ecco perché, se la mia opinione verso Opteck non è positiva c’è un motivo, e questo lo vedremo assieme.

Ribadisco che Opteck è un broker autorizzato, quindi siete liberi di decidere di utilizzarlo o meno senza la paura di affidarvi ad una società che dall’oggi al domani potrebbe scomparire con i vostri risparmi. Quanto sia affidabile non lo so, ma di certo non è una società che opera senza il rispetto delle regole.

Per non farsi fregare dai broker, ma in generale nella vita di tutti i giorni, basta leggere con attenzione le condizioni contrattuali di quello che si firma. E siccome aprire un conto con un broker equivale a stipulare un accordo, è opportuno leggere e capire fino in fondo che cosa si sta accettando.

La mia opinione su Opteck

Il sito di Opteck è ben realizzato. All’interno si trovano tutte le informazioni che vi servono, come termini e condizioni, chi sono e qual’è la società, dove hanno la loro sede, il tipo di licenza e la registrazione, guide sulle opzioni binarie, i sistemi di contatto ed una sezione con una lunga sfilza di FAQ, cioè di domande con relativa risposta.

Avrei potuto parlare della piattaforma, dei webinar o dei servizi di trading di Opteck, ma non l’ho fatto, perché è proprio la sezione delle FAQ che attirato la mia attenzione. Tra le tante domande abbastanza utili, mi salta all’occhio la sezione dei depositi e dei prelievi, di norma la sezione più interessante per capire quali disponibilità servono per aprire un conto con denaro vero, e cosa si deve fare per prelevare eventuali vincite.

Dopo una breve ricerca, non sono riuscito a trovare l’entità del deposito minimo per aprire un conto, ma, cosa davvero inaspettata, ho scoperto che Opteck applica parecchie commissioni, in particolare sulla gestione del conto e sulle vincite. Cosa leggono i miei occhi, Opteck è il primo broker, fino a questo momento non ne avevo mai visti, che non solo si prende i tuoi soldi se perdi l’opzione (e questo era palese), ma applica anche una commissione quando vinci.

Anche i broker forex applicano costi e commissioni sulla gestione dei conti dei clienti e sui trades piazzati, ma in questo caso il motivo è legato al tipo di trading. Con le opzioni binarie se tu perdi, il broker guadagna, mentre se vinci, il broker perde. Nel forex, il guadagno è legato allo spread, ovvero, su ogni operazioni aperta, il broker calcola una commissione, che tu perda o vinca poco importa, il broker guadagna la stessa somma.

Attenzione, questo non vuol dire operare in maniera scorretta, come già puntualizzato in precedenza, Opteck è un broker regolamentato. Tuttavia, la prima domanda che mi sono posto è stata questa: Perché devo pagare queste commissioni?

Opteck dice che si tratta tasse per la manutenzione del conto e per poter offrire i propri servizi. Beh, io rispondo che a mio avviso, è già sufficiente che guadagni dalle nostre perdite. Difatti, se scommetto e perdo ci rimetto il 100% del capitale, mentre se vinco ottengo il 70% circa di profitto. A quanto pare per Opteck il gap in questione non è sufficiente per poter rientrare dalle spese e per generare profitti, quindi ha bisogno di calcolare altre commissioni.

Sinceramente non ho coscienza dei costi di gestione di un broker, e quindi non posso dire se possa o meno essere necessario applicare tali costi, però so che altri broker (grandi società) hanno avuto una gestione meno profittevole e sono perciò usciti dal mercato, a titolo di esempio ricordo PowerOption, OptionTime e 24Winner.

Non li voglio giustificare, anzi, qualsiasi siano i motivi che li hanno spinti ad applicare delle commissioni, io da cliente guardo le mie tasche, e visto che posso scegliere tra una serie di broker autorizzati, preferisco indirizzarmi verso chi non mi applica tasse e commissioni di vario genere. Ripeto, questa è la prima volta che leggo di costi applicati sulle vincite.

Andiamo adesso a dare uno sguardo a tutti i costi applicati da Opteck:

  1. Costi di gestione del conto
  2. Ritenuta sul profitto
  3. Commissioni di prelievo
  4. Commissioni per i conti dormienti

Costi di gestione del conto

Tra tutti i broker che ho recensito, i migliori li suggerisco in questa lista, solo Opteck prevede una tassa di mantenimento mensile del conto di trading, del valore di 7,50$/£/€. Si tratta di soli 7,5€, ma sinceramente preferisco evitarli.

Ritenuta sul profitto

Oltre ai costi di gestione del conto, Opteck calcola anche la ritenuta sul profitto. Questa consiste nell’applicare una commissione variabile sulle vincite secondo questa scala:

€250 e di meno = €1.50
€251-€500 = €2.00
€501-€1000 = €3.00
€1001-€2500 = €4.00
€2501 e di più = €5.00

Se non ho capito male, su tutte le vincite comprese tra 0 e 250€ viene applicata una commissione fissa di 1,5€. Se per le vincite di importi elevati l’incidenza non è elevatissima, è sulle vincite piccole che diventa un salasso ed una commissione assurda. Anche questa tassa non l’ho mai sentita.

Commissioni di prelievo

Come se non bastasse, tutti i prelievi sono soggetti ad una tassa di servizio pari al 3,5%. Nel caso in cui tale percentuale (3,5) corrisponde ad un valore di 30,00€ o inferiore, sara addebitato al commerciante comunque un costo di 30€. Inoltre, la commissione massima di servizio di ritiro è limitato a 3.500€.

Avete letto bene, ad ogni prelievo vi applicano da un minimo di 30€ fino ad un massimo di 3.500€. Tuttli gli altri broker o quasi offrono un primo prelievo gratuito, e comunque applicano una commissione fissa (una tantum) per qualsiasi somma prelevata, così basta effettuare un prelievo consistente per ammortizzare la commissione.

Commissioni per i conti dormienti

Se non utilizzi il conto per più di 60 giorni, questo viene considerato dormiente e quindi sarà applicata una commissione mensile di 10€ fino a quando o il conto non si sarà prosciugato, oppure il trader non sarà tornato operativo. Beh, Opteck non è l’unico broker che applica questa commissione, ma tanti altri broker, prima di considerare un conto come dormiente lasciano trascorrere almeno 6 mesi.

Conclusioni

Vi sarete accorti che non ho recensito né la piattaforma di Opteck né i servizi offerti. Dopo aver letto le FAQ non ho più avuto motivo di farlo. Secondo il mio punto di vista, certi costi non sono spiegabili, non sono per nulla concorrenziali, anche perché gli altri broker concorrenti (parliamo di quelli autorizzati), sono decisamente più convenienti ed offrono i medesimi servizi, se non di livello superiore. Ovviamente, se mi sono sbagliato in qualcosa, siete liberi di farmelo notare lasciando un commento.

In conclusione, boccio Opteck non per la piattaforma, i servizi o l’assistenza, ma perché applica dei costi esagerati. Mi sembra un po’ il giochino delle finanziarie, ti prestano dei soldi a tassi che sembrano convenienti (il TAN), ma poi tra le varie spese, i costi, le tasse e le commissioni, ti applicano il TAEG, cioè il vero tasso di interesse, decisamente più elevato.

Per il resto che dire, almeno sono onesti perché ti mettono a conoscenza delle loro condizioni in maniera chiara. Purtroppo, molti principianti aprono dei conti senza leggere nulla, poi però si ritrovano in queste situazioni e parlano di truffa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piattaforme Opzioni Binarie - Guida ai Migliori Broker © 2015 Frontier Theme privacy - contatti - termini di utilizzo - sito avviso rischi