AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Opzioni 30-60 secondi. Le migliori strategie

Le tecniche e le strategie da adottare con le opzioni di brevissimo termine sono senz’altro enormemente differenti rispetto a quelle ideali per le opzioni a medio/lungo termine. La prima regola, in effetti, da utilizzare nel trading binario è quello di riuscire ad abbinare gli approcci giusti per il contesto giusto.

Vediamo come è possibile sfruttare l’opportunità che alcuni broker ci offrono con un ventaglio di scelta che si snoda anche nel brevissimo termine (opzioni a 30 e/o 60 secondi). 24option è tra tali piattaforme e prevede sia le opzioni a 30 secondi che le opzioni a 60 secondi.

Il trading intra-day Vs il trading direzionale

Come certamente intuirete il brevissimo termine richiede un tipo di trading molto diverso da quello richiesto per trade, la cui durata si estende su 15 minuti almeno! Ed in effetti ciò che ci poniamo di sfruttare, in questo caso, non è tanto la direzionalità quanto la volatilità del sottostante, ovvero la tendenza dei prezzi ad allontanarsi dal sentiero principale, in caduta o in decollo. Dobbiamo cercare di catturare proprio questi movimenti, “cavalcando l’onda” ed imparando, il più possibile, a porci a monte dei rialzi (tecnica ribassista o “orso” in gergo) o a valle dei ribassi (tecnica rialzista o “toro” in gergo).

Ecco un riquadro, tratto da una delle migliori piattaforme di trading binario 24option e che molto ci può suggerire ad una prima osservazione superficiale:

30sec2

Questa è un’opzione a trenta secondi. Pertanto, non dovete farvi creare l’effetto illusione dall’osservazione del grafico dei prezzi, in veduta complessiva. Dovreste ridurre di molto il frame rate di osservazione basandolo su pochi secondi. Purtroppo, in questo caso, il grafico non è molto segnaletico, in relazione alla tempistica di osservazione.

Allora, visto che la volatilità del sottostante ce lo permette di gran lunga abbiniamo, utilizzando il nostro software di analisi tecnica (24option ne propone uno integrato in piattaforma), ricorriamo alle candele giapponesi, adottando un frame rate di 1 minuto al massimo. E’ vero che una distanza temporale troppo corta rende poco significativa l’analisi dato che il prezzo di chiusura si approssimerebbe a quello di apertura per l’unica incidenza del fattore temporale, ma come potete ben notare il contesto operativo di mercato è caratterizzato da una tale volatilità che andrà benissimo, ed anzi non possiamo chiedere di meglio, un intervallo di 1 minuto:

candele

Prendiamo tutta la parte che anticipa il trend dei prezzi dalle 12:02 in poi e cominciamo a notare un cambiamento, oltre che qualche minuto prima ci sono stati forti segnali ribassisti, ancora contrastati dall’alternarsi dei tori e degli orsi sul mercato che rappresentano fattori di disturbo al livellamento naturale dei prezzi.

E’ da aspettarsi, pertanto, una pressione molto moderata al ribasso, dato che la forza dei tori è predominante, malgrado la presenza compatta degli orsi. Ed infatti, dopo le 12:02 continua la fase ascendente dei prezzi: basta porsi con le 30 secondi lungo la linea dei prezzi in salita, prestando attenzione (e qui purtroppo nemmeno gli stocastici ci aiutano molto in un tempo così breve) di non incappare nel classico “swing” intraday” dei prezzi, quel rimpallo che vanifica ogni nostra aspettativa rialzista, soprattutto nel brevissimo termine (una manciata di secondi fa la differenza). Prudenza, quindi, perché prima o poi gli “orsi” torneranno a farsi sentire. Se siete bravi a fiutare i prezzi, la cui volatilità ci determina quelle piccole giravolte sul grafico provate varie tecniche, semplicemente “cavalcando l’onda” ma non inviate l’ordine sul “filo del rasoio” perché così rischiate di spostare in avanti la vostra previsione sul grafico dei prezzi (tutto dipende dai tempi di risposta della nostra linea veloce e senza dubbio dalle regole della piattaforma).

Stategie vincenti in assoluto non esistono ma conta molto l’osservazione ed il senso critico, leggendo tutte le informazioni che il mercato ci dà. Il sentiment dominato dagli ultimi annunci del mercato (i cosiddetti market movers) conta relativamente, dato che è più adatto per un orizzonte di medio/lungo termine.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piattaforme Opzioni Binarie - Guida ai Migliori Broker © 2015 Frontier Theme privacy - contatti - termini di utilizzo - sito avviso rischi