AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Opzioni azioni, Cina e trimestrali condizionano il mercato

Dopo le flessioni delle ultime tre giornate della settimana, i listini europei recuperano in scia alle nuove indicazioni sul fronte macroeconomico cinese e su quello dei risultati trimestrali.

Per quanto concerne il primo aspetto, il fronte macroeconomico cinese, il contesto sembra essersi evoluto con lo scopo di allentare i timori di un rallentamento più marcato della crescita economica in Cina, con riflessi negativi su quella internazionale, mentre i risultati superiori alle attese riportati dai primi importanti gruppi finanziari statunitensi hanno smorzato i malumori del mercato dopo l’avvio sottotono dei giorni scorsi.

I principali indici europei hanno in tal modo potuto registrare dei rialzi piuttosto consistenti, sostenuti anche dalla componente speculativa legata a possibili nuovi annunci di operazioni di M&A. In questo contesto, il FTSEMIB ha registrato una delle migliori performance giornaliere grazie ai maggiori acquisti sui titoli bancari, alla vigilia delle importanti assemblee sociali di Banca Popolare di Milano e Banco Popolare, chiamate a ratificare la fusione tra le due realtà creditizie; passo ritenuto importante dal mercato per fornire un clima più disteso sul fronte creditizio nazionale e premessa per nuove importanti operazioni di aggregazione.

Per quanto attiene il FTSEMIB, l’indice si riporta pertanto in trend rialzista, anche se molto potrebbe dipendere dalle evoluzioni di breve termine sul fronte creditizio: un clima più disteso nelle prossime settimane sia sul mercato in generale che sul comparto bancario fornirebbe infatti un importante sostegno ad un maggior recupero del listino tricolore, viste le valutazioni contenute a cui quotano molti titoli.

A proposito di banche, negli Stati Uniti le prime trimestrali dei colossi del credito continuano a stupire gli analisti. I risultati sono sì decrescenti rispetto a quanto registrato nello stesso periodo dello scorso anno, ma sono comunque superiori alle attese degli osservatori (e in ogni caso, alcuni conti lo scorso esercizio hanno beneficiato di voci straordinarie non ripetibili).

Detto ciò, appare chiaro come nel nostro contesto, e più in generale in quello internazionale, molto dipenderà dall’evoluzione del sistema bancario, il settore che più di altri potrà condizionare gli indici di listino principale e multisettoriale. Gli ultimi tre mesi dell’anno saranno fondamentali per poter porre le basi per un riequilibrio del comparto: vedremo se, e in che modo, si riuscirà a risolvere alcune delle principali grane dell’area…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piattaforme Opzioni Binarie - Guida ai Migliori Broker © 2015 Frontier Theme privacy - contatti - termini di utilizzo - sito avviso rischi