AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Opzioni binarie Forex, scommettere sulla forza del dollaro

Sul mercato dei cambi anche la seduta di oggi sembra essere principalmente caratterizzata dalla forza del dollaro statunitense, che guadagna ancora qualche posizione nei confronti delle principali valute. Debole anche la sterlina sia contro euro che contro dollaro. A nostro giudizio, il dollaro si manterrà in condizioni di sostanziale e relativa forza anche nelle prossime settimane, e i ritorni dell’euro sopra quota 1,10 saranno rari, sporadici e temporanei.

Per quanto concerne le commodities, moderati ribassi stanno caratterizzando l’andamento della mattina del petrolio, con il mercato che guarda da un lato alle evoluzioni dei dialoghi tra i componenti dell’Opec relativi al tema del taglio della produzione e dall’altro all’attesa per i nuovi dati sulle scorte negli USA. In tale contesto, il WTI scambia in area 50,3 dollari al barile e il brent a 51,2 dollari al barile.

Sul fronte azionario, l’andamento è piuttosto contrastato per i listini europei con i periferici che si mostrano in controtendenza zavorrati soprattutto dalle prese di beneficio sui titoli bancari. Di contro, i listini core risultano sostenuti dagli acquisti sui comparti maggiormente legati al ciclo, in scia ai dati macroeconomici nel complesso positivi in calendario nella giornata odierna. Le risorse di base, miglior settore in termini di performance della giornata, spinge al rialzo in particolare l’indice britannico FTSE 100. Il sentiment positivo è anche alimentato dal maggior ottimismo circa l’andamento delle trimestrali, con il calendario della settimana che risulta fitto sia in Europa che negli Stati Uniti.

Infine, un rapido sguardo all’obbligazionario governativo, con pochi spunti di breve termine e marginali rialzi dei rendimenti sia sui core che sui periferici. La dinamica dei listini azionari segnala un clima complessivo di cautela, con le borse dei paesi periferici che sotto-performano il mercato. In tale contesto gli indici derivati di CDS sono su valori stabili. A fronte di spunti molto limitati sul mercato secondario, l’attività sul mercato primario appare vivace e l’interesse degli investitori per la carta a spread resta sempre consistente. Il focus è l’emissione multi-tranche del gruppo francese Danone (BBB+) che ha ricevuto richieste per 22 miliardi di euro (fonte Bloomberg), aumentando così l’importo dell’emissione a 6,2 miliardi di euro complessivi, suddivisi tra tasso variabile e tasso fisso articolato su scadenze tra 2 e 12 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piattaforme Opzioni Binarie - Guida ai Migliori Broker © 2015 Frontier Theme privacy - contatti - termini di utilizzo - sito avviso rischi