AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Piano di trading con le opzioni binarie. E’ importante?

Il piano di trading. Cos’è e perché è importante

Investire con le opzioni binarie è semplice ed intuitivo ma ciò non ci dispensa affatto dallo sviluppare uno stile di trading, o delle tecniche di investimento che servano per poter formulare delle previsioni per cercare di anticipare il mercato, o seguirlo.

Può essere utile, soprattutto se siamo alle “prime armi”, costruire un piano di trading. Vediamo in cosa consiste e quanto tempo ci comporta metterlo in sesto per un trading, ottimizzato, su misura per le nostre esigenze.

Siamo agli inizi. Innanzitutto, evitiamo di fare trading quando non siamo dell’umore giusto, o siamo troppo stressati.

La prima cosa da fare è provare ad attenerci alle regolette fisse iniziali del money management. Quindi:

  • ogni trade minimo va rispettato, o in linea generale si consiglia di impiegare al massimo in un singolo trade non più del 5% del capitale iniziale
  • diversificare è meglio, quando non si riesce ad avere una visione chiara e disambigua del mercato. Nel frattempo, il mercato lo dobbiamo tenere sotto osservazione e provare a seguirlo, magari con un conto demo che molti broker associano al conto reale, così da permettervi di simulare le vostre scelte di investimento. Quindi, per il nostro conto reale, punteremo max il 15% per ogni settore (valute, materie prime, indici)

A questo punto, iniziamo a studiare il mercato ed a fare i primi trade. Mensilmente, annotiamo le nostre vincite e le nostre perdite sul piano di trading, per cercare di capire dove le nostre previsioni hanno funzionato meglio e perché. Cerchiamo di capire qual è lo stile adatto per noi: trading tattico di medio/lungo termine ed anticipazione del mercato, scalping ed accodamento al mercato.

L’analisi tecnica è irrinunciabile, a prescindere dallo stile preferenziale che decideremo di seguire nella nostra esperienza di trading. L’analisi fondamentale è poco utilizzata per le opzioni binarie, dato che la scelta degli asset, in quanto ad azioni, è abbastanza limitata ed essa conta poco sulla volatilità intra-day dei pair di valute. Inoltre, gli indici, proprio per riflettere la performance media di un segmento di mercato (ad es. un tot n° di società a maggiore capitalizzazione quotate), sono poco legati ai fondamentali, in particolare.

Ciò non è necessariamente male, dato che spesso l’analisi dei soli fondamentali economici (ad es. Pil, resoconto dei risultati societari, report sull’export stagionale del petrolio) non è sempre così incisiva per cercare di capire cosa farà il mercato in quel lasso di tempo.

Con il piano di trading, dobbiamo cercare di tracciare anche gli esiti dei nostri studi di mercato. Insomma, il piano di trading è una sorta di diario e va tenuto per imparare dai propri errori ed abituarsi ad essere pragmatici e poco impulsivi quando si fanno previsioni e si fa trading con le opzioni binarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piattaforme Opzioni Binarie - Guida ai Migliori Broker © 2015 Frontier Theme privacy - contatti - termini di utilizzo - sito avviso rischi