AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Strategie di trading: Long stock e Short stock

strategie log e shortSe operiamo nel mercato azionario, possiamo ben scegliere di arricchire la nostra gamma di interazioni con le piazze finanziarie attraverso una duplice strategia di Long e short stock, che ci permetterà di acquistare un’azione (posizione lunga, o long stock) o venderla (posizione corta, o short stock) a seconda che le attese sul titolo siano rialziste (bullish, toro) o ribassiste (bearish, orso)

Per cercare di saperne di più iniziamo ad affrontare il tema separando la strategia di Long sttock da quella di Short stock. La strategia di Long stock consiste semplicemente nell’acquistare una o più posizioni, sulla base di nostre convinzioni bullish.

Prevediamo infatti un aumento del valore di mercato dei titoli: a rischiare sarà l’intero nostro capitale (sebbene siano molto rare le ipotesi di perdita definitiva di tutto l’investimento!) mentre il potenziale profitto sarà illimitato, visto e considerato che l’azione potebbe teoricamente salire per sempre.

Di contro, la strategia Short stock è una strategia un pò più complicata, sulla quale è bene soffermarsi con maggiore attenzione, visto e considerato che generalmente deve essere applicata prevedendo adeguate coperture, o da un’altra e medesima azione acquistata o, più pragmaticamente, con dei derivati.

La strategia di Short stock consiste infatti nel vendere una o più azioni che non si possiedono (vendita allo scoperto), con il titolo che viene prestato da altri investitori: entro una certa data il titolo deve essere riconsegnato, rivalutato di una quota interessi. L’obiettivo del titolo è quello di vendere a prezzo superiore, per poi ricomprarlo in seguito a un prezzo inferiore, e quindi con un’aspettativa ribassista, in modo tale che possa essere incassata la c.d. “plusvalenza”, ovvero la parte del credito ricevuto dalla vendita.

Di qui, e dalla necessità di predisporre adeguate coperture, anche un’ulteriore conseguenza. Mentre per quanto concerne la posizione long per investire è sufficiente avere i soldi necessari per acquistare l’azione richiesta, pagare le eventuali commissioni al broker e confermare l’ordine, per l’operazione allo scoperto sarà necessario procedere a una maggiore serie di operazioni e di cautele che, in buona sostanza, richiederanno altresì una maggiore conoscenza finanziaria da parte dell’investitore.

Detto ciò, ricordiamo ancora una volta come per poter perseguire queste strategie sia assolutamente necessario leggere e interpretare a dovere i grafici sul rischio e sul rendimento degli asset che andremmo ad acquistare, e come sia comunque bene cercare di prendere l’opportuna dimestichezza con i mercati finanziari prima di procedere all’operazione allo scoperto.

Se avete prestato attenzione, non abbiamo mai parlato di opzioni binarie, ma direttamente di titoli azionari, questo perché l’acquisto avviene tramite CFD, ovvero con i contratti per differenza. Uno dei pochi broker binari che consentono di acquistare i CFD è OXmarkets.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piattaforme Opzioni Binarie - Guida ai Migliori Broker © 2015 Frontier Theme privacy - contatti - termini di utilizzo - sito avviso rischi